Il prezzo Bitcoin è di $13.000 durante il lunedì rosso per le azioni

Mentre i mercati azionari iniziano a innervosirsi prima delle elezioni presidenziali americane, la gente del campo della BTC è di umore più rilassato.

Il Dow Jones ha avuto il suo giorno peggiore da quasi due mesi.
I mercati azionari di tutto il mondo erano in ribasso nel periodo precedente le elezioni americane.
La Bitcoin è rimasta stabile.

I mercati finanziari non stanno avendo una buona giornata. Gli orsi si sono impadroniti di Wall Street all’inizio dell’orario di contrattazione, con vendite su tutti i fronti.

Il Dow Jones, che segue 30 grandi aziende, ha perso il 2,29% per il maggior calo degli ultimi due mesi. L’S&P 500, un indice che segue le 500 maggiori società statunitensi quotate in borsa, ha perso 59 punti, scendendo da 3.459 a 3.400 punti.

Questo calo ha suscitato l’allarme tra gli investitori, dato che le elezioni presidenziali americane si svolgeranno tra soli otto giorni – con un cambiamento nella politica fiscale e regolamentare forse in serbo a seconda di chi vincerà.

Il resto dei mercati era dello stesso umore: Il Nasdaq è sceso dell’1,64%, il DAX tedesco del 3,71% e il FTSE di Londra dell’1,16%. Tra i principali indici internazionali, solo l’Hang Seng Indiex di Hong Kong è salito dello 0,54%.

Scarica la nostra app per le notizie e le funzioni più importanti a portata di mano. Sii il primo a provare il Decrypt Token e molto altro ancora.

Da parte sua, Bitcoin è riuscita a gestire il panico relativamente bene. Poiché i primi cinque altercoin con la maggiore capitalizzazione di mercato stanno registrando perdite tra il 2-5%, BTC rimane al di sopra dei 13.000 dollari, con un calo inferiore all’1%.

La Bitcoin ha avuto una crescita costante dal crollo del marzo 2020, quando sia i mercati azionari che quelli dei prodotti cripto sono precipitati con la notizia della pandemia del coronavirus. Mentre oggi era ribassista per le azioni, i tori hanno ancora il controllo della Bitcoin.

  • BTC
  • +23.09% $13270.85
  • 24H7D1M1YMax
  • 27 sett 1 ott. 1 ott. 5 ott. 9 ott. 13 ott. 17 ott. 21 ott. 251000000110001000120001300014000
  • Prezzo BTC

Il principale sostegno da parte delle grandi società finanziarie potrebbe essere il sostegno al prezzo della Bitcoin. L'“Effetto MicroStrategia“ è ora più presente che mai, con Square che investe 50 milioni di dollari e PayPal che aggiunge il supporto per la crittovaluta. Anche JP Morgan parla di un futuro positivo per Bitcoin se questo trend di supporto istituzionale mantiene la palla di neve.

Come ha riferito Decrypt all’inizio di questo mese, Fidelity ha concluso che il Bitcoin potrebbe essere una risorsa utile per la diversificazione del rischio proprio perché non è correlato con nessun altro strumento finanziario. Quindi forse un paio di uno e zero su un portafoglio potrebbero funzionare meglio di un seminterrato pieno d’oro per chi aspetta di vedere cosa succede dopo le elezioni.

Top Trader Bracing for Bitcoin ed Ethereum Reversals, avverte Cardano, Zilliqa, Polkadot e VeChain nel mirino

Il trader e analista di criptovalute Michaël van de Poppe ritiene che la correzione sia per Bitcoin (BTC) che per Ethereum (ETH) non sia ancora finita.

Van de Poppe dice ai suoi 80.000 follower su Twitter che BTC è ben posizionato per tuffarsi a $ 9.500 poiché gli orsi sono riusciti a costruire e mantenere una resistenza dopo l’altra

“Ogni livello di resistenza riceve una conferma, analogamente alla zona di resistenza corrente (blocco rosso). Se si rompe, $ 11.200-11.400. Tuttavia, invertendo qui, scelgo $ 9.500-9.800 come potenziale minimo del ciclo „.

Lo stratega delle criptovalute è anche ribassista a breve termine su Ethereum e si aspetta che la principale piattaforma di contratti intelligenti vada in picchiata di oltre il 25% dal suo prezzo attuale di $ 337.

“ Un ulteriore slancio al ribasso da aspettarsi qui. L’area cruciale che mi interesserà è $ 250-280. Da un po ‚, in realtà. “

Van de Poppe sta anche esaminando altre altcoin che ritiene abbiano un potenziale di ribasso maggiore. Un altcoin sul suo radar è Polkadot (DOT), che dice che sta per annientare il supporto di $ 3.96.

“La costruzione non sembra eccezionale. Martellando il supporto per la quarta volta con rimbalzi costantemente più bassi da quest’area. Un altro test di supporto e penso che falliremo, solo in linea con l’ulteriore slancio del mercato al ribasso „.

L’analista crittografico tiene anche sotto controllo Cardano (ADA). Egli dice che il concorrente Ethereum è pronta a perdere oltre il 33% del suo valore dal suo prezzo corrente di $ 0,09, secondo il CoinMarketCap .

Van de Poppe è anche tenere sotto controllo Zilliqa (ZIL), che egli crede che è dovuto per un calo di gamba prima alle stelle

„S / R abbastanza decente (supporto / resistenza) ribaltare qui nell’area $ 0,012-0,014. Sembra buono per una continuazione laterale prima di un’impennata più pesante verso $ 0,05 „.

Un altro altcoin nell’elenco di Van de Poppe è VeChain (VET). Il trader di criptovalute ritiene che la piattaforma di gestione della catena di approvvigionamento probabilmente perderà un altro 20% dal suo prezzo attuale di $ 0,01.

Mentre Van de Poppe è ribassista a breve e medio termine su BTC insieme a una manciata di altcoin, dice che non passerà molto tempo prima che i tori inizino a far sentire la loro presenza e ad assumere il controllo dei mercati delle criptovalute. Le altcoin potrebbero perdere guadagni per essere in grado di lanciare un’altseason in piena regola all’inizio del 2021, afferma il trader.

Bitcoin è oro digitale – Michael Saylor

Il CEO di MicroStrategy Michael Saylor sta scegliendo di investire i suoi beni in Bitcoin piuttosto che in oro

Il CEO e fondatore di MicroStrategy, Michael Saylor, ha fatto una mossa sorprendente. L’imprenditore ha recentemente trasferito 425 milioni di dollari di attività di MicroStrategy a Bitcoin (BTC). L’imprenditore americano ha fatto più luce sulla base della sua decisione in un’intervista su YouTube con Stansberry Research.

Saylor, nel corso dell’intervista, ha sottolineato il motivo per cui può tranquillamente riferirsi a Bitcoin come all’oro digitale. Ha anche discusso di questioni importanti come l’inflazione, le limitazioni che riguardano l’oro fisico e i vantaggi incorporati nel Bitcoin.

Il dollaro e il suo valore in diminuzione

Secondo Saylor, l’offerta monetaria negli USA è aumentata del 7% ogni anno nell’ultimo decennio. A differenza della stima del governo sull’inflazione del 2%, il tasso di inflazione reale, secondo la crescente offerta monetaria, è tra il 7 e l’8%. Il tasso di inflazione sulle obbligazioni lunghe, secondo Saylor, è ben al di sopra della media, con un enorme 22%.

Di conseguenza, il rendimento reale (RY) salirà a -10% almeno per i prossimi tre anni. Quindi, secondo l’imprenditore, la scorta di 425 milioni di dollari della sua azienda varrà meno se lasciata in dollari.

Perché non l’oro?

Saylor ha fatto notare che l’oro è la sua prossima opzione affidabile per la conservazione del valore. Tuttavia, dopo un’attenta considerazione, egli ritiene che Bitcoin sia in cima alla classifica come il miglior deposito di valore.

Secondo Saylor, i minatori d’oro dovrebbero produrre almeno il 2% di oro in più ogni anno. Anche questo importo potrebbe aumentare in qualsiasi momento. Ha inoltre aggiunto che, poiché „i prezzi salgono, l’ingegnosità umana“ faciliterà la produzione di una maggiore quantità di questo bene.

La Bitcoin, invece, ha un tetto fisso di 21 milioni. Indipendentemente dal successivo aumento del prezzo, non si possono estrarre più di 21 milioni di crypto. Questo, essenzialmente, significa che il Bitcoin è sicuro di aumentare di valore nel tempo rispetto all’oro.

Il Bitcoin è anche più veloce, più forte e più intelligente ed è sicuro di migliorare ancora di più nel tempo. Saylor ha anche aggiunto che il crypto è la sicurezza più liquida mai creata. È interessante notare che MicroStrategy è la prima azienda quotata al Nasdaq ad investire i propri asset in Bitcoin.

Bitcoin e oro sono davvero paragonabili?

Quanto sono simili il Bitcoin e l’oro e quali caratteristiche rendono il Bitcoin un deposito di valore affidabile e sicuro?

Aristotele, il famoso filosofo, ha sottolineato tre importanti caratteristiche del denaro, ovvero:

  • Deve essere un mezzo di scambio.
  • Il denaro deve essere divisibile e deve essere un’unità di conto.
  • Infine, deve essere un deposito di valore.

Bitcoin è stato creato nel 2008 da Satoshi Nakamoto (pseudonimo di un individuo o di un gruppo). Bitcoin ha l’obiettivo di garantire la sicurezza finanziaria e anche di porre fine alla centralizzazione e alla necessità di persone terze durante le transazioni.

Sebbene BTC valesse molto poco quando è stato lanciato per la prima volta, il crypto è cresciuto esponenzialmente nel tempo. Nel 2017 ha raggiunto il massimo storico di quasi 20.000 dollari.

Bitcoin, inoltre, soddisfa tutti i requisiti per essere un negozio di valore. È un mezzo di scambio. Il crypto è anche divisibile, cioè può essere diviso in parti più piccole, con il minimo di un Satoshi. Anche il Bitcoin è un deposito di valore, anche se questa caratteristica è stata ferocemente confutata dalla critica.